🔪 Crime

Ombre sulla baia

Einar era solito passeggiare lungo la spiaggia ovest di Reykjanes per rilassarsi. In una piccola comunità di pescatori, i misteri da risolvere erano ben pochi, ma quel giorno una balena spiaggiata attirò la sua attenzione. Nel ventre tumefatto e squarciato del cetaceo si nascondeva qualcosa di agghiacciante, il corpo nudo e senza vita di un giovane. Einar eccitato dal mistero da svelare iniziò a cercare indizi. Nessuna pista sembrava convincerlo.


In seguito ad una chiamata dalla sorella della vittima, Hólm, Einar decise di approfondire la questione. La ragazza gli raccontò delle preoccupazioni del fratello per le attività sospette svolte da alcuni gruppi di pescatori. Einar decise di appostarsi con la sua pecora Sky nella baia e grazie al suo fiuto scoprì un capanno dove trovò pinne di squalo essiccate e un mucchio di abiti insanguinati. Dedusse subito che il ragazzo aveva documentato episodi illeciti e lo avevano ucciso per impedirgli di denunciare le loro attività.


Einar, insieme a Sky, si tuffò ancora di più nelle indagini, cercando di raccogliere le prove necessarie per incastrare i colpevoli. Ogni giorno era una sfida, ma la sua passione per la risoluzione dei misteri lo spingeva sempre più avanti nel suo lavoro di detective dilettante. Grazie al supporto di Sky, che si era rivelata un'ottima co-investigatrice, Einar riuscì a trovare nella casa di Hólm molte ricerche e le prove per condannare il gruppo di pescatori. Gli indumenti nel capanno vennero collegati alla sua morte grazie ad un test del DNA.


Einar sapeva che aveva fatto un buon lavoro. Grazie alla sua sagacia e al supporto di Sky, avevano risolto un caso che avrebbe potuto passare sotto silenzio. La comunità di pescatori era stata smascherata e la famiglia di Hólm poteva finalmente avere giustizia.


Einar era felice di aver fatto qualcosa di utile per la sua piccola comunità. Aveva dimostrato che la curiosità e il desiderio di giustizia possono portare alla soluzione dei casi più complicati. E la pecora Sky, come sempre, era stata una compagna di avventura affettuosa e determinata. Insieme avevano dimostrato che anche i più piccoli dettagli possono essere importanti nella risoluzione di un caso.


Dopo la conclusione del caso, Einar decise di continuare la sua carriera di detective dilettante. Era certo che ci sarebbero stati ancora molti misteri da svelare e avrebbe avuto sempre al suo fianco Sky, la sua inseparabile co-investigatrice.

Gaia Roccasecca

Vuoi scoprire le novità sull’AI e non perderti le nostre prossime sfide? StAI tuned!